Il dado è tratto

Postato il Aggiornato il

Ed eccoci arrivati in dirittura di arrivo.

Non credevo che sarei riuscita a portare a termine un progetto simile. Credevo che avrei mollato tutto a metà: orari, materie, tutto nuovo. Ho dovuto riorganizzare la mia vita, ma non avrei mai rinunciato, anche se durante il percorso alcune situazioni spiacevoli hanno cercato di ostacolarmi.

In ogni caso, ha vinto la forza di volontà e posso aggiungere che comunque vada, mi sento davvero orgogliosa di me stessa. Sono sempre stata una persona insicura, non che adesso sia diventata la persona più estroversa del mondo, e il fatto di trovarmi in mezzo a tanti ragazzi così giovani, inizialmente mi aveva spiazzato e non poco.

Essere più grande di età, mi poneva sempre in una posizione di disagio. Avevo sempre paura di esprimere la mia opinione, perché temevo di dire una sciocchezza. Anche se, a essere sinceri, è una cosa che mi capita ancora adesso, qualche volta.

All’inizio, alcuni miei compagni di classe mi davano del Lei, probabilmente per la differenza di età che ci separa. Con il tempo, però, grazie ai professori che hanno contribuito a creare un ambiente piacevole in cui lavorare e a noi studenti che abbiamo iniziato a conoscerci e a chiacchierare, le cose per me sono cambiate e mi sono sentita più a mio agio.

Adesso l’avventura sta per volgere al termine e devo dire che mi dispiace. Tornare a sentirsi una studentessa è stato davvero divertente. La tensione prima di un compito o di un’interrogazione mi ha portato indietro nel tempo.

Il momento più emozionante di tutto questo meraviglioso percorso, che ricorderò sempre con un sorriso, è stato il mio primo giorno di scuola. Ad accompagnarmi fu mio figlio, mentre, al telefono, mia figlia mi rassicurava dicendomi che ce l’avrei fatta e che sarebbe andato tutto bene. Avevo una paura!

Un ringraziamento speciale va a tutti i professori, che sono stati tanto pazienti con me, e ai miei compagni, ad alcuni in particolare, che mi hanno aiutato e sostenuto. Ora non resta che aspettare la pagella finale. Dubbi e preoccupazioni ci sono e sono tanti, ma ormai il dado è tratto. Quindi, non rimane che dire: come finirà?

Maria Aurora (classe terza informatica serale)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...